FAQ su marchi aziendali e brevetti software e non

Intorno agli anni 2000 si parlava fortemente dell’introduzione dei brevetti sul software e mi sono interessato per la registrazione dei marchi. Ecco alcune domande e risposte, dell’epoca, con un esperto del settore.

  • Una volta depositata la domanda di registrazione del marchio posso dire che il marchio è mio? Posso apporre il simbolo di “Trade Mark”?

A termini di legge si dovrebbe apporre “TM” o la “R” nel circoletto accanto al marchio solo quando quest’ultimo viene concesso dal Ministero mediante il relativo attestato di registrazione. Nel suo caso la forma legale preferibile sarebbe quella di apporre una “D” nel circoletto (che significa marchio depositato o in fase di registrazione).

  • Per tutelare i loghi del progetto, di cui le allego un esemplare, è necessario registrare ulteriorimente questo disegno oppure basta semplicemente che io sia in possesso dei disegni originali?

Attualmente Lei ha richiesto una privativa al Ministero sulla parola “XXX” scritta in qualsiasi carattere e colore. La particolare grafia del logo non può essere da Lei rivendicata mediante copyright (non ne è l’autore); dovrà  scegliere pertanto una delle due seguenti vie: Ottenere un documento sottoscritto dal designer cui Lei ha commissionato il logo in cui venga dichiarata che tale creazione è stata da Lei richiesta e in quale data; e che l’autore di tale logo (o loghi) cede a Lei in modo esclusivo il diritto di utilizzo degli stessi. Il successivo uso da parte Sua costituirà  un c.d. “marchio di fatto” ovvero non registrato. Suscettibile di eventuali contestazioni di terzi che possano dimostrare la non novità  del segno o la stretta similitudine con un segno preesistente. Qualora i loghi da Lei utilizzati si sostanzino sempre nella raffigurazione dello stesso soggetto, di volta in volta anche caratterizzato da elementi estranei, e lo stesso costituisca comunque il c.d. “cuore” del marchio (elemento distintivo e caratterrizzante), allora la via pi๠sicura sarebbe la registrazione.

  • Per tutelare un software (copyright) è necessario depositarlo presso l’ufficio SIAE? Non basta tutelarsi inviandosi una copia sigillata del software tramite raccomandata o altro sistema?

L’art.105 della Legge n.633 del 22.4.1941 sul diritto d’autore sancisce: “Per i programmi per elaboratore la registrazione è facoltativa e onerosa”. La soluzione da Lei prospettata è pertanto percorribile.

  • Pensa che la comunità  europea adotterà  i brevetti anche per il software? Questo secondo lei sarà  un bene o un male per chi produce software?

Al momento preferisco non fare previsioni sulla decisione in ambito CEE di brevettare il Software. Personalmente nutro perplessità  sulla utilità  di tale decisione. Penso all’evoluzione che certi programmi hanno avuto nel tempo per opera di diverse case. Ad esempio il capostipite dei programmi sui fogli elettronici è stato il Visicalc. Ad esso hanno seguito il Lotus 123, il Multiplan, il Supercalc, l’Excel, etc. Temo che un eventuale brevetto che fosse stato concesso sul Visicalc avrebbe finito per condizionare sfavorevolmente i successivi sviluppi con conseguenze negative sia per il pubblico che per i concorrenti. Daltronde ritengo che la protezione oggi offerta dal copyright sia già  sufficiente. Infatti penso che lo sviluppo avuto da certe case (quasi a livello monopolistico, vedi Microsoft) non si sarebbe potuto verificare senza tale protezione.

 

TRASFERIMENTO DI DIRITTI ESCLUSIVI DI UTILIZZAZIONE DI OPERA GRAFICA

Io sottoscritto ...............................................

residente a ..............................................

dichiaro con la presente quanto segue:

1. di aver ricevuto  in data ...........   dal Signor ......................
   residente a ............... , una richiesta di elaborazione di un logo di
   mia personale creatività ;

2. di aver provveduto a seguito di tale richiesta alla elaborazione
   del logo qui allegato;

3. di aver trasferito al signor .................... i diritti esclusivi
   di utilizzazione commerciale dello stesso logo in qualsiasi paese,
   ivi compresa la sua utilizzazioine come marchio.

Luogo ...........

Data .............
                                                    firma
                              (firma e data da apporre anche su allegato)

Ringraziamenti

L’autore ringrazia sentitamente il preg.mo Dr.Ing. Giovanni Arena per la cortese disponibilità.

FAQ su marchi aziendali e brevetti software e non, 5.0 out of 5 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...